Lassativi per dimagrire

I lassativi sono prodotti specifici per facilitare l’attività intestinale e alleviare i problemi di costipazione. Tuttavia, i lassativi hanno acquisito un loro spazio anche nell’ambito del dimagrimento.

L’idea alla base dell’uso dei lassativi per dimagrire è che questi, accelerando l’ultima fase del processo digestivo, impediscono all’intestino di assorbire l’acqua e le sostanze nutritive contenute negli alimenti ingeriti che poi porterebbero a un aumento del peso corporeo.

 

La verità sui lassativi per dimagrire

Lassativi per dimagrire | Come-dimagrire-velocemente.netMolti credono che non ci sia nulla di sbagliato a usare i lassativi per dimagrire, quindi vi fanno ricorso e arrivano perfino a consigliarli agli amici. Tuttavia, l’amara verità è che i lassativi non fanno altro che far scaricare liquidi al corpo. La diarrea generata dall’assunzione di lassativi provoca solamente una copiosa eliminazione di acqua, un po’ come succede quando si assumono dei diuretici. Il corpo diventa perciò più asciutto e questo si riflette sulla bilancia, facendo credere a chi assume i lassativi per dimagrire che siano davvero riusciti a perdere peso e ad avere un addome più snello. Questo, tecnicamente, è vero, ma nel concreto i diversi chili persi grazie all’azione del lassativo vengono sempre recuperati nell’arco delle successive 48 ore, quando si torna (e si deve tornare assolutamente) a bere acqua anche in quantità maggiore rispetto a prima, dato che il corpo sente il bisogno di uscire da quello stato iniziale di disidratazione che, se ignorato, porterebbe ad aritmia, capogiri e gravi danni a carico degli organi a cominciare dai reni.

 

Effetti collaterali dei lassativi

Prima di decidere di assumere dei lassativi per dimagrire, sarebbe decisamente il caso di informarsi sugli effetti collaterali che questi possono causare.

Quando si assumono dosi eccessive di lassativi per dimagrire, si può incorrere in svariati effetti collaterali quali: nausea, vomito, crampi allo stomaco, sanguinamento rettale, squilibri elettrolitici, disidratazione, diarrea cronica e svenimenti.

Infine, va ricordato che l’assunzione quotidiana e per lunghi periodi di lassativi per dimagrire provoca anche logoramento delle fibre muscolari, spossatezza, bulimia, anoressia, disfunzione dell’apparato digerente (con, in casi estremi, rimozione chirurgica del colon) e osteomalacia.

 

In conclusione

I lassativi, ancor più che i diuretici,  sono una soluzione temporanea vagamente utile per chi intende perdere un po’ di peso per un’imminente occasione speciale come può esserlo un matrimonio, ma per il resto rappresentano un rimedio ampiamente sconsigliato da qualunque medico e fareste bene a dedicare la vostra attenzione ad altri sistemi di dimagrimento veloce sicuramente più efficaci.

 

 

Leggi anche come dimagrire in una settimana