Metformina per dimagrire



La metformina, venduta col nome di Glucophage, viene usata come terapia antidiabete, ma sono molti gli studi che hanno evidenziato come questa sostanza sia utile anche per dimagrire grazie alla sua azione inibitrice della fame.

Se siete sovrappeso (in special modo se il vostro grasso si accumula principalmente nella zona addominale), questo potrebbe essere dovuto a un’eccessiva secrezione di insulina da parte del vostro organismo. Infatti, quando si mangia, il livello di zuccheri nel sangue sale. Più sale e più il pancreas secerne insulina, la quale agisce quindi sul fegato inducendolo a prelevare il glucosio dal sangue e a immagazzinarlo. Dato che la capacità del fegato d’immagazzinare glucosio è limitata, i carboidrati in eccesso vengono convertiti in grassi e depositati principalmente nei tessuti adiposi addominali. Il meccanismo dell’insulina porta a un circolo vizioso quando ne viene secreta troppa: in tal caso, il livello di zuccheri nel sangue scende troppo e il cervello invita l’organismo ad alimentarsi ulteriormente.

La terapia per questo genere di obesità consiste quindi nell’evitare il consumo di cibi che provocano un innalzamento del livello di zuccheri nel sangue e nel prevenire questa condizione di scompenso assumendo regolarmente determinati farmaci come la metformina. Questa viene spesso combinata a un altro farmaco antidiabete, il Byetta, a base di exanatide, che ritarda il passaggio del cibo dallo stomaco all’intestino, aumentando così la sensazione di pienezza.

Metformina per dimagrire - molecola | Come-dimagrire-velocemente.net

Uno studio ha evidenziato che circa l’80% delle donne che assumono metformina nel corso di una dieta adeguata perdono circa il 10% del loro peso corporeo nell’arco di un anno e che il 90% di queste donne è riuscito a mantenere il peso a distanza di quattro anni dall’inizio della terapia.

Secondo un’altra indagine, i soggetti diabetici che si sono sottoposti anche a un’iniezione di Byetta su base settimanale sono dimagriti di circa 4 kg nell’arco di 15 settimane.

 

La metformina fa dimagrire ma è per tutti?

La metformina fa dimagrire senza alcun dubbio, ma si tratta di un farmaco indicato per soggetti diabetici e/o con un indice di massa corporea superiore a 25. Se non rientrate in questa casistica evitate l’assunzione di exanatide e metformina per dimagrire o consultate quantomeno un medico che possa svolgere prima un’analisi accurata della vostra condizione.

 

Effetti collaterali della metformina

I più comuni effetti collaterali causati dall’uso della metformina per dimagrire sono di natura gastrointestinale: nausea, vomito, anoressia, diarrea, dolore addominale. Sono generalmente dose dipendenti (cioè compaiono più frequentemente in persone che assumono dosaggi alti di farmaco), compaiono soprattutto all’inizio della terapia e tendono ad essere transitori.
L’uso prolungato della metformina per dimagrire può limitare l’assorbimento di vitamina B12.
Talvolta si può sviluppare uno stato di acidosi lattica che compare più frequentemente in persone con insufficienza renale, con malattie epatiche, alcoliste o con condizioni tali da facilitare la comparsa di ipossia (tipo malattie cardiopolmonari croniche). In persone in tali condizioni, perciò, l’uso della metformina è controindicato. In alcuni casi, la metformina provoca anche notevoli disturbi dell’acutezza visiva.